Civile

Per l’assegno di divorzio non basta che l’ex sia ricco

di Valentina Maglione e Giorgio Vaccaro

Tra marito e moglie che si lasciano non bastano lo squilibrio economico e il reddito alto di uno dei due per far scattare l’assegno di divorzio. Non è infatti accettabile l’idea che il più ricco debba pagare al più debole tutto quanto sia per lui sostenibile: così l’assegno diventerebbe quasi un «prelievo forzoso» in misura proporzionale ai redditi. Lo scrive la Cassazione che, con tre sentenze depositate il 7 ottobre 2019, ridefinisce le caratteristiche e i confini dell’assegno di divorzio, di fatto...