Professione e Mercato

Il valzer delle poltrone negli studi legali

di Elena Pasquini

Un “desk” per connettere territori e imprese. Oltre alle partnership e alle sedi, uno dei modi per segnalare la specializzazione su un determinato mercato è la creazione di uno “spazio”, non necessariamente fisico, dedicato ad assistere i clienti in fase di investimento

Un “desk” per connettere territori e imprese. Oltre alle partnership e alle sedi, uno dei modi per segnalare la specializzazione su un determinato mercato è la creazione di uno “spazio”, non necessariamente fisico, dedicato ad assistere i clienti in fase di investimento.

Tra le ultime esperienze in avvio, c’è il desk Messico di Hogan Lovells che mette in parallelo gli sforzi degli uffici della law firm in Italia e in Messico (Roma, Milano, Città del Messico e Monterrey). L’obiettivo è rispondere a tutte le diverse esigenze riscontrate in ambito legale da quelle aziende che hanno un interesse a investire nel mercato italiano e in quello messicano, grazie alla profonda conoscenza della normativa locale e internazionale, del business mind di entrambi i Paesi, nonché del potenziale e delle sfide che attendono i diversi settori economici, come ha evidenziato Leah Dunlop , partner dello studio alla guida della practice Corporate & Finance in Italia. Oltre alla consulenza e all’assistenza, il progetto prevede sinergie e collaborazioni con tutte le istituzioni, associazioni e organizzazioni impegnate a promuovere i rapporti economici tra i due Paesi.

Il mercato americano è invece il focus di Ughi e Nunziante che ha inaugurato lo US Desk. Un progetto che si affianca a quelli dedicati ai mercati francese, tedesco e latino-americano e rafforza l’offerta per operazioni transnazionali inbound e outbound. Alla guida ci sarà Emily Maxwell , of counsel dello studio ammessa alla pratica in California e nel Regno Unito, con una carriera che l’ha portata da Gray Cary Ware & Freidenrich ad altri importanti studi internazionali come DLA Piper. Pratiche commerciali scorrette e contenzioso commerciale, anche arbitrale, oltre a investigazioni FCPA (foreign corruption practices act), sono al centro dell’attività dell’avvocata.

Nella settimana che è iniziata con la Giornata Internazionale delle Donne è inoltre arrivato l’annuncio del nuovo mandato come Presidente e Ceo di Littler a Erin Webber , che raccoglie il testimone di Tom Bender e Jeremy Roth , co-presidenti e co-CEO dal 2013. L’avvocata ha lavorato negli uffici di Denver e Kansas City e, per il suo mandato, ha individuato innovazione, inclusione e servizi legali di alto profilo come gli orizzonti cui tendere.

Aria nuova anche in Legalitax dove sono stati rinnovati i comitati interni per il prossimo triennio. A guidare il Comitato direttivo sarà l’avvocato Andrea Rescigno come Presidente e il dottore commercialista Leonardo Ferri de Lazara insieme a Laura Bellicini . L’avvocata lascia l’incarico di Presidente del comitato remunerazioni, ricoperto nel triennio precedente, e passa l’incarico alla collega Luitgard Spögler , partner dello studio e responsabile del dipartimento Banche e Finanza.

Si festeggia un ingresso “eccellente” in Portolano Cavallo. Entra in studio Francesco Posteraro , già commissario dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni (AGCOM) dal 2012 al 2020 e in precedenza vice-segretario generale della Camera dei deputati. Relatore di provvedimenti in materia di telecomunicazioni e media, porta nell’insegna la propria conoscenza delle istituzioni e del loro funzionamento insieme alla competenza giuridica in materia di diritto amministrativo, della proprietà intellettuale e dei settori regolati.

Continua poi la corsa all’organizzazione a raggera per l’offerta integrata verso le imprese. Da una parte, infatti, si muove NexumStp Spa che sul triveneto acquisisce Mkecomm e dà vita a Nexum Nord Est Srl. La società veneta per la consulenza aziendale conferisce tutte le attività in Nexum Nord Est e il partner Mirko Trovato diventa socio di NexumStp, portando tutti i suoi collaboratori nella nuova realtà.
Dall’altra fa parlare di sé Refink, la nuova società di advisory di Annunziata& Conso focalizzata su fintech e regtech dedicata alle startup. Concepita come una costola del network A&C, ma dotata di una sua autonomia, il team di Refink sarà guidato dai soci fondatori del network stesso: Andrea Conso e Filippo Annunziata . Con loro Donato Varani , esperto di temi regolamentari e compliance, e Mariano Carozzi , fondatore di Prestiamoci ed ex amministratore delegato di Tinaba. Il progetto prevede che Refink lavori come hub regolamentare/legale per le attività imprenditoriali, soprattutto in fase di avvio dell’impresa.

Per saperne di piùRiproduzione riservata ©