Professione e Mercato

Solidarietà umana, Presidente IDI: "Da esperienza di vita a pilastro delle relazioni internazionali"

Avv. Paolo Giordani
Avv. Paolo Giordani

Da esperienza nella vita quotidiana della famiglia o della comunità a principio cardine delle relazioni internazionali nel XXI secolo: "Ha una lunga storia – spiega il presidente dell'Istituto diplomatico internazionale, Paolo Giordani – il concetto di solidarietà umana, al quale l'organizzazione delle Nazioni Unite dedica oggi, 20 dicembre, una giornata di riflessione. Il punto di partenza è sempre lo stesso: il sentimento di appartenenza ad un determinato contesto sociale i cui membri sentono di essere interdipendenti. Ma quel che un tempo poteva valere, ad esempio, per i pochi individui della famiglia naturale o per i membri di una piccola comunità di persone che si conoscono tra loro, oggi vale – o dovrebbe valere – per tutta l'umanità. L'idea di una fratellanza del genere umano, di un legame tra tutti, della coesione, dell'integrazione è il frutto di questo lungo percorso storico ed appare, a maggior ragione in chiusura dell'annus horribilis che stiamo vivendo, lo strumento più importante per affrontare le conseguenze della pandemia e costruire un mondo più giusto".

"All'organizzazione delle Nazioni Unite – conclude Giordani - va il merito di aver identificato nella solidarietà umana il fondamento di qualsiasi ricerca di soluzioni globali ai problemi del mondo, il pilastro delle relazioni internazionali presenti e future".
Lo spiega in un intervento riportato sul sito istituzionale dell'Istituto il vicepresidente, professor Carlo Curti Gialdino

Per saperne di piùRiproduzione riservata ©