Famiglia

Deroga all'affido condiviso solo se si profila un danno per il minore

di Mario Finocchiaro

Lo ha sottolineato la Cassazione con l'ordinanza 667/2022

Contenuto esclusivo Norme & Tributi Plus

La regola dell'affidamento condiviso dei figli è derogabile solo ove la sua applicazione risulti «pregiudizievole per l'interesse del minore», ovvero quando il genitore non collocatario si sia reso totalmente inadempiente ai propri doveri, in tale modo dimostrando la propria non idoneità ai compiti educativi e alle maggiori responsabilità che l'affido condiviso comporta. La eventuale pronuncia di affidamento esclusivo, in quando deroga al regime ordinario, deve - poi - essere l'esito di una motivazione...