Amministrativo

Class action respinta se mancano gli standard di qualità del servizio

di Pietro Alessio Palumbo

Secondo il Consiglio di Stato la destinazione pubblica di un particolare servizio non è un elemento sufficiente a definire i livelli qualitativi richiesti

Contenuto esclusivo Norme & Tributi Plus

La class action pubblica per la violazione degli standard qualitativi dei servizi pubblici e dell'efficienza delle amministrazioni e dei concessionari, presuppone la presenza di una demarcazione dei livelli qualitativi ed economici, che non siano semplicemente desumibili dalla natura e destinazione dei beni di cui si tratta, ma più specificamente, stabiliti dalle autorità preposte alla regolazione ed al controllo dello specifico settore interessato. Su queste coordinate il Consiglio di Stato con ...