Civile

La Cassazione nega al Fisco l'addizionale del 10% sulle stock options ai dirigenti delle holding industriali

di Paola Rossi

L'attività finanziaria svolta da società partecipate non fa rientrare il gruppo nel perimetro della norma fiscale

La Cassazione conferma che il gruppo Luxottica non fosse tenuto ad applicare, in veste di sostituto d'imposta, l'addizionale del 10% sulle stock options distribuite ai propri dirigenti, per il valore che eccede il triplo della parte fissa della retribuzione.

Infatti, la sentenza n. 3913/2022 depositata dalla Cassazione, esclude che i dirigenti delle holding industriali, quale Luxottica, rientrino nella categoria del settore finanziario, che è il presupposto che fa scattare la trattenuta prevista dall'articolo 33 del Dl 78/2010.

La Cassazione, interpretando la norma, ne esclude l'applicabilità alle holding industriali che pur posseggano partecipazioni in società del gruppo operanti nel settore finanziario.
Viene così respinto il ricorso del Fisco e vengono confermate le due decisioni di merito favorevoli a Luxottica, Da cui consegue l'affermazione secondo cui il prelievo addizionale scatta solo per i dirigenti di imprese che svolgono attività finanziarie "rivolte al pubblico".

Per saperne di piùRiproduzione riservata ©