Professione e Mercato

LCA e GOP firmano il lancio dello schema di investimento per l'accelerazione delle startup in ambito digital manufacturing

Il programma prevedrà il coinvolgimento di importanti corporate e financial partner, fra cui Azimut Libera Impresa, Comer Industries, Angelini Holding, SCM Group, Vis Hydraulics, Poggipolini, Auxiell ed EIT Manufacturing. Gellify e Industrio Ventures offriranno inoltre attività di mentoring e di supporto allo sviluppo alle startup in cui il veicolo investirà

Flavia Visco, Matteo Canonico
Flavia Visco, Matteo Canonico

CDP Venture Capital Sgr ha lanciato Forward Factory, l'acceleratore dedicato alle startup che sviluppano prodotti o soluzioni in ambito digital manufacturing, realizzato insieme a Gellify, Azimut Libera Impresa tramite Digitech Fund e altre otto realtà che operano in ambito industriale e manifatturiero.

Il Team Emerging Companies & Venture Capital di LCA Studio Legale, guidato da Andrea Messuti e composto da Flavia Visco e Maria Flora Cafiero, ha assistito CDP Venture Capital Sgr, gestore del Fondo Acceleratori e del Fondo di Co-Investimento MiSE (il cui team era composto da Stefano Molino - responsabile del Fondo Acceleratori di CDP Venture – e, inter alia, Francesco Grassi), nella creazione dello schema di investimento e del programma di accelerazione Forward Factory.

CDP Venture Capital Sgr ha seguito l'operazione con un team di legali interni guidato dal responsabile Alessandro di Gioia e composto da Elisa Toriello, Debora Perciballi, Gabriele Petrini e Angela Malizia.

Il veicolo di investimento costituito da CDP Venture e dal club deal capitanato da Gellify e composto da Azimut Libera Impresa tramite Digitech Fund, Comer Industries, Angelini Holding, SCM Group, Vis Hydraulics, Poggipolini e Auxiell, rappresentati ai fini del lancio del programma dallo studio legale internazionale Gianni & Origoni con un team composto dal partner Federico Dettori e dai senior associate Matteo Canonico e Rodrigo Boccioletti nell'ambito del team GOP4Venture, investirà in startup attive nel settore dei servizi digitali finalizzati ad innovare i processi produttivi manifatturieri basati sulla blockchain, sulla realtà aumentata e virtuale, sull'industrial internet of things, sull'intelligenza artificiale, sulla cybersicurezza, sul cloud computing e sulla robotica digitale.

Il programma prevedrà il coinvolgimento di importanti corporate e financial partner, fra cui Azimut Libera Impresa, Comer Industries, Angelini Holding, SCM Group, Vis Hydraulics, Poggipolini, Auxiell (nella doppia veste di investitore e ecosystem enabler nell'ambito della lean production) ed EIT Manufacturing (quale ecosystem enabler). Gellify e Industrio Ventures offriranno inoltre attività di mentoring e di supporto allo sviluppo alle startup in cui il veicolo investirà.

Per saperne di piùRiproduzione riservata ©