Penale

Legittima la notifica al difensore se l'imputato indica il suo indirizzo in modo incompleto

di Giampaolo Piagnerelli

Respinta la richiesta dell'imputato di dover effettuare ulteriori indagini in presenza di centinaia di abitazioni che ricadevano in quel numero civico

In tema di notifiche si intende legittima la procedura eseguita presso l'indirizzo del legale dell'imputato, quando quest'ultimo in presenza di un indirizzo alfanumerico si sia limitato a indicare il solo numero arabo (5). Lo chiarisce la Cassazione con la sentenza n. 18038/22. L'imputato, in sede di dichiarazione di domicilio, aveva indicato un indirizzo incompleto e pertanto inidoneo (facendo riferimento al solo numero civico e non anche dalla lettera sequenziale) a individuare con precisione l...