Civile

Avvocati interni, nessun diritto all'onorario professionale se nell'ente manca la regolamentazione

di Pietro Alessio Palumbo

Se le parti contraenti avessero inteso vincolare gli enti in tal senso, la stessa lettera della normativa avrebbe avuto forma e sostanza con connotazioni in termini di discrezionalità molto meno ampia per l'ente; con correlati pochi dubbi interpretativi

Contenuto esclusivo Norme & Tributi Plus

La disciplina dei contratti collettivi conferisce molto potere agli enti pubblici di governo e amministrazione territoriale con riguardo alla facoltà, in seguito a cause con esito positivo, di prevedere e regolamentare compensi ad hoc per i propri dipendenti che esercitino il ruolo e le delicate funzioni di Avvocati interni dell'ente. Ciò nonostante – ha chiarito la Corte di Cassazione con la recente ordinanza n.15597/2022 - se l'ente manca di apposita regolazione ed organizzazione, il funzionario...