Professione e Mercato

Avvocati e diritti umani: al via i corsi online del Consiglio d'Europa e del Cnf

di Marina Crisafi

Dal 29 aprile al via 4 corsi online con tutor distance learning del programma Help del Consiglio d'Europa. Domande entro il 7 aprile

Contenuto esclusivo Norme & Tributi Plus

Partiranno il 29 aprile prossimo quattro corsi online sui diritti umani, nell’ambito del programma Help del Consiglio d’Europa che conta la partecipazione attiva anche del Consiglio Nazionale Forense. Gli avvocati interessati dovranno presentare domanda entro il 7 aprile 2022.

 

Il programma Help

Il programma Human Rights Education For Legal Professionals (HELP) del Consiglio d’Europa in collaborazione con il Consiglio Nazionale Forense ha il fine di formare professionisti sui diritti umani con l’obiettivo di migliorare le competenze di giudici, avvocati e professionisti del diritto in materia.

Nell’ambito del programma sono stati indetti 4 corsi online con tutor distance learning per avvocati:

-     Asilo e diritti umani

-     Etica per giudici, procuratori e avvocati

-     I diritti dei lavoratori come diritti umani

-     Violenza contro le donne e violenza domestica

 

I corsi per gli avvocati

I 4 corsi online, in lingua italiana, hanno una durata di 2-3 mesi successivi al lancio ed includono, si legge nel bando, “una panoramica del quadro giuridico internazionale ed europeo e della giurisprudenza della Corte europea dei diritti dell’uomo”.

I corsi inizieranno il 29 aprile 2022 dalle ore 14:00 alle ore 17:00 tramite videoconferenza con sessioni di introduzione ai principi dei corsi e di formazione sull’uso della piattaforma Help, sotto la supervisione di un tutore.

La partecipazione è gratuita.

I requisiti

I posti in totale per gli avvocati italiani sono 35 per ogni corso.

Tra i requisiti necessari:

  • Iscrizione all’Albo degli avvocati;

• Conoscenza di base/interesse comprovato per il diritto dell’Unione, la CEDU, la Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea e la Carta sociale europea;

• Buona conoscenza informatica (Information Technology skills);

• Buona conoscenza della lingua inglese (minimo livello B2)

  Ai fini del la selezione sarà data priorità ai soggetti che svolgono un ruolo all’interno degli Ordini degli avvocati o delle associazioni professionali con particolare impegno nella formazione forense. In caso di parità di caratteristiche si darà priorità all’avvocato più giovane di iscrizione.

 

Crediti formativi e attestato

Ai partecipanti verranno riconosciuti per ogni corso tra i 15 e i 20 crediti formativi, di cui 4 in materia obbligatoria secondo le prescrizioni del Regolamento per la formazione continua approvato dal Consiglio Nazionale Forense.

I partecipanti che completeranno con successo il corso riceveranno i certificati emessi dal consiglio d’Europa in collaborazione con il CNF.

  La domanda

La domanda di partecipazione dovrà essere presentata entro il 7 aprile 2022 tramite il seguente link: http://formazioneprogetti.cnf.it

Per ulteriori informazioni si può scrivere a: ue@consiglionazionaleforense.it

 

Per saperne di piùRiproduzione riservata ©