Comunitario e Internazionale

Il lavoratore divenuto disabile va ricollocato nel posto vacante più idoneo alle nuove condizioni

di Paola Rossi

Un dovere per il datore di lavoro che viene meno solo se il riposizionamento comporta eccessivi oneri finanziari

La Cgue nel decidere il rinvio pregiudiziale del giudice amministrativo belga chiarisce che un lavoratore dipendente il quale a causa di una disabilità sopravvenuta non sia più in grado di attendere alle funzioni assegnategli ha diritto a vedersi ricollocare in altra posizione e con mansioni cui sia idoneo, ciò vale anche per chi sia inserito in azienda come tirocinante. Unici limiti al dovere di individuare tale nuova posizione in azienda sono costituiti dalla presenza di un posto vacante adeguato...