Professione e Mercato

Covid: no all'udienza da remoto per prudenza

di Marina Crisafi

Link utili

Tratto da Top24 e Smart24

Il Tar Bologna dice no all'avvocato che chiede la discussione dell'udienza da remoto solo per ragioni prudenziali

Contenuto esclusivo Norme & Tributi Plus

L'avvocato può scordarsi l'udienza da remoto se è solo per "prudenza". È quanto si ricava dal recentissimo decreto n. 25 del 18 febbraio 2022 del Tar Bologna che ha respinto la richiesta del legale di svolgere la discussione da remoto a causa dei rischi legati al Covid.

La vicenda
L'avvocato si era rivolto al giudice amministrativo per ottenere l'annullamento di una determina con cui era stato rigettato il ricorso gerarchico presentato per l'accoglimento parziale dell'istanza di riesame di una ...