Civile

Il giudice del divorzio chiamato a decidere sull'an dell'assegno deve definire la natura dell'accordo inter partes

di Valeria Cianciolo

Gli accordi con i quali i coniugi fissano, in sede di separazione, il regime giuridico-patrimoniale in vista di un futuro ed eventuale divorzio sono invalidi per illiceità della causa


La corte d'appello prima di confermare l'assegno divorzile stabilito dal giudice di primo grado deve provvedere a un attento esame dell'accordo concluso dalle parti in sede di separazione qualificandone la natura, precisando il rapporto tra l'eventuale rendita costituita, estranea alla disciplina inderogabile dei rapporti tra coniugi in materia familiare, e il diritto all'assegno divorzile. Lo hanno stabilito i giudici della Cassazione con l'ordinanza 26 aprile 2021 n. 11012.

Il caso
La Corte d'Appello...