Penale

A parità di reati commessi il giudice deve motivare le diverse sanzioni comminate

di Giampaolo Piagnerelli

In breve

Nel caso concreto a un imputato era stata comminata la reclusione per due anni e 20mila di euro di multa. Agli altri due coimputati, invece, la pena inflitta era stata decisamente inferiore e pari a un anno di reclusione e 4mila euro di multa

In caso di medesimo reato e di differenti trattamenti sanzionatori, il giudice è tenuto a fornire adeguate giustificazioni. Nel caso concreto il reato contestato era quello di fabbricazione, detenzione e cessione di sostanze stupefacenti.

La sentenza. La Cassazione - con la sentenza n. 38069/21 - ha specificato che i soggetti interessati nell'attività illegale erano tre. E con gli stessi capi d'imputazione. Ma mentre un soggetto era stato condannato a 2 anni di reclusione e a 20mila euro di multa, ...