Professione e Mercato

Andersen in Italy nell'operazione straordinaria Jermann-Antinori

In breve

Andersen, lo studio di consulenza fiscale, legale e advisory finanziaria presente in Italia e in 266 location nel mondo, ha seguito la due diligence, gli aspetti contrattuali e fiscali legati all'operazione di acquisizione della quota di maggioranza di Jermann da parte di Antinori, leader internazionale nella produzione e commercio di vini di alta gamma.


Andersen, lo studio di consulenza fiscale, legale e advisory finanziaria presente in Italia e in 266 location nel mondo, ha seguito la due diligence, gli aspetti contrattuali e fiscali legati all'operazione di acquisizione della quota di maggioranza di Jermann da parte di Antinori, leader internazionale nella produzione e commercio di vini di alta gamma.

Il team guidato da Filippo Brass, partner e dottore commercialista, coadiuvato in ambito fiscale da Marco Cerutti e in ambito legale dagli avvocati Nicole Frigo, Antonio de Paoli e Sara Cancian, ha assistito la blasonata cantina del Friuli-Venezia Giulia nelle attività prodromiche alla cessione di quote.

"Sono veramente fiero – sottolinea Filippo Brass – di aver contribuito insieme ai miei colleghi al sodalizio di queste due importanti famiglie del settore enoico italiano. È stata una bellissima operazione in cui, grazie al clima di reciproca collaborazione tra tutte le persone coinvolte di entrambe le aziende, abbiamo potuto supportare uno storico brand come Jermann in un'evoluzione societaria in linea con le esigenze del mercato. Nel pieno rispetto della tradizione familiare di un marchio che ha fatto della continuità generazionale la sua cifra distintiva".

Jermann è stata fondata nel 1881 da Anton Jermann e i discendenti hanno portato avanti l'attività. Fino a Silvio Jermann che ha anche prodotto il vino che ha consacrato il nome di Jermann nell'Olimpo del settore, il Vintage Tunina.

Per saperne di piùRiproduzione riservata ©