Famiglia

Assegno divorzile revocato se l'ex coniuge convive more uxorio e coabita con una terza persona

di Giampaolo Piagnerelli

Censurate le sentenze di merito secondo cui - visto l'importo modico dell'assegno mensile (250 euro) - questo doveva continuare a essere corrisposto

In tema di revoca dell'assegno divorzile per un rapporto more uxorio instaurato dal coniuge (beneficiario dell'importo) con terzi, il giudice deve sincerarsi che sussista anche la coabitazione. Lo precisa la Cassazione con l'ordinanza n. 14151/22.

La vicenda. Venendo ai fatti l'ex marito a sostegno della richiesta di non voler più versare l'assegno...