Responsabilità

Assicurazione responsabile se l'agente vende un prodotto inesistente

di Andrea Alberto Moramarco

In breve

Per il Tribunale di Spoleto nella vicenda in esame sussiste in questo caso quel rapporto di occasionalità necessaria tra la condotta antigiuridica posta in essere dall'agente e le incombenze che gli erano state affidate dal preponente, che legittima la responsabilità della società assicurativa

La compagnia di assicurazioni risponde, ex articolo 2049 del codice civile, per il fatto illecito del suo agente, se quest’ultimo vende al cliente un prodotto assicurativo “fantasma”, impossessandosi del denaro versato. Sussiste in questo caso quel rapporto di occasionalità necessaria tra la condotta antigiuridica posta in essere dall’agente e le incombenze che gli erano state affidate dal preponente, che legittima la responsabilità della società assicurativa. Questo è quanto si afferma nella sentenza...