Civile

Avvocati, responsabilità esclusa se la questione interpretativa è di dubbia interpretazione

di Andrea Alberto Moramarco

In breve

Il legale risponde nei confronti del cliente in caso di incuria o ignoranza di disposizioni di legge e se per negligenza o imperizia compromette il buon esito del giudizio

La responsabilità dell'avvocato nei confronti del cliente sussiste in caso di incuria o di ignoranza di disposizioni di legge e, in genere, nei casi in cui per negligenza o imperizia il legale compromette il buon esito del giudizio. Non si determina alcuna responsabilità, invece, nei casi di interpretazioni di leggi o di risoluzione di questioni opinabili. Ad affermarlo è il Tribunale di Milano nella sentenza n. 2275/2021.

Il caso
Protagonista della vicenda è un avvocato al quale si erano rivolti...