Immobili

Canna fumaria: non serve il sì dei condomini

di Marina Crisafi

In breve

Per il Tar di Reggio Calabria, l'apposizione di una canna fumaria costituisce l'esplicazione del potere di pari uso del bene comune riconosciuto a ciascun condomino

Per installare una canna fumaria al singolo condomino non serve l'assenso degli altri condomini perché l'opera rappresenta una esplicazione del potere di pari uso del bene comune, soggetto solo ai limiti posti dall'articolo 1102 c.c. E' quanto si evince dalla sentenza n. 136/2021 pubblicata dal Tar Calabria, sezione staccata di Reggio Calabria.

La vicenda
A rivolgersi al giudice amministrativo è una Srl reggina che gestisce un ristorante.
L'articolata vicenda vede la società (nelle more sottoposta...