Immobili

Casa, i costi di sanatoria possono ridurre il prezzo

di Angelo Busani

In breve

Confermata una decisione della Suprema corte risalente al novembre 1997

L’acquirente di una unità immobiliare che sopporti i costi derivanti dalla necessità (non conosciuta dall’acquirente) di esperire una procedura di sanatoria per abusi compiuti dal venditore o da altro precedente dante causa, può esercitare verso il venditore l’azione di riduzione del prezzo di cui all’articolo 1492 del Codice civile. Lo decide la Cassazione nell’ordinanza n. 11211 del 28 aprile 2021, confermando una identica giurisprudenza già formatasi in passato (sentenza n. 11322 del 15 novembre...