Professione e Mercato

Chiomenti e Linklaters nel nuovo bond Sustainability-Linked di Enel da 500 milioni di sterline

In breve

Linklaters e Chiomenti hanno assistito, rispettivamente, i joint lead managers ed Enel Finance International N.V. nel lancio, da parte di quest'ultima, di un'emissione obbligazionaria "Sustainability-Linked" garantita da Enel e lanciata nell'ambito del programma Euro Medium Term Notes (EMTN) – per un totale di 500 milioni di sterline.


L'emissione, la prima nel suo genere sul mercato in sterline, è volta a soddisfare l'ordinario fabbisogno finanziario del Gruppo e segue l'adozione da parte di Enel di un "Sustainability-Linked Financing Framework", il primo documento a livello mondiale che presenta l'intera strategia finanziaria "Sustainability-Linked" tramite molteplici soluzioni di finanziamento, integrando pienamente la sostenibilità nel piano di finanziamento globale del Gruppo Enel.

Lo comunicano, in una nota congiunta, gli studi coinvolti.
Il bond, comunica Enel, ha ricevuto richieste in esubero per quasi 6 volte, totalizzando ordini per un ammontare pari a circa 3 miliardi di sterline ed una partecipazione significativa di investitori socialmente responsabili (SRI). Il successo di tale emissione rappresenta un chiaro segnale di riconoscimento della strategia sostenibile di Enel e della sua capacità di generare valore contribuendo al conseguimento degli obiettivi di sviluppo sostenibili fissati dalle Nazioni Unite.
Per la realizzazione di questa operazione, Enel si è avvalsa di un sindacato di banche nell'ambito del quale hanno agito, in qualità di joint bookrunners: Barclays, BNP Paribas, Bank of America Merrill Lynch, Citi, Crédit Agricole CIB, Deutsche Bank, Goldman Sachs International, HSBC, J.P. Morgan, Morgan Stanley, Natixis, Société Générale Corporate & Investment Banking.
Chiomenti ha affiancato i legali in house di Enel (Francesca Romana Napolitano, Simona Florio e Alessandra Bellani) con un team guidato dal managing counsel Benedetto La Russa (nella foto a sinistra), coadiuvato dall'associate Pietro Tirantello. Gli aspetti fiscali sono stati seguiti dal partner Raul-Angelo Papotti, dal counsel Giovanni Barbagelata e dall'associate Simone Schiavini.
Linklaters ha agito con un team guidato dalla counsel Linda Taylor (nella foto a destra), Milano, e dal partner Alexander Harmse, Amsterdam. Il team è stato coadiuvato dalla managing associate Laura Le Masurier e dall'associate Matteo Pozzi, Milano, e dal managing associate Menno Baks e dal junior associate David Gilder, Amsterdam per gli aspetti di capital markets. Gli aspetti fiscali sono invece stati seguiti dal counsel olandese Joost Rompen.

Per saperne di piùRiproduzione riservata ©

Newsletter

Ogni mattina l'aggiornamento puntuale su tutte le novità utili per la tua professione.
Una bussola indispensabile per affrontare serenamente la giornata professionale.