SpecialiProfessione e Mercato

Codice della crisi d'impresa e dell'insolvenza

Focus a cura di Rossana Mininno



La rubrica è dedicata alle tematiche relative al sistema normativo di diritto concorsuale con un focus sulla riforma organica delle procedure concorsuali attuata con il decreto legislativo 12 gennaio 2019, n. 14 (Codice della crisi d'impresa e dell'insolvenza), in vigore dal 1 settembre 2021


__________

Processo interrotto per fallimento e decorrenza del termine per la riassunzione

Le Sezioni Unite civili della Corte di cassazione si sono pronunciate sulla dibattuta questione dell'individuazione del momento dal quale decorre il termine per riassumere il processo interrotto a seguito della declaratoria del fallimento di una delle parti

14 Maggio 2021


Il limite percentuale di soddisfacimento dei creditori chirografari nel concordato preventivo

La percentuale di soddisfacimento dei creditori chirografari costituisce requisito di validità della proposta concordataria, al cui riscontro il giudice deve procedere già in sede di ammissione alla procedura

10 Maggio 2021

Fallimento: insinuazione al passivo e giudicato c.d. endofallimentare

Il regime di inefficacia delle ipoteche giudiziali non si estende all'ipotesi di rinuncia volontaria alla domanda di ammissione alla procedura di concordato preventivo

3 Maggio 2021

Rinuncia al concordato preventivo e inefficacia delle ipoteche giudiziali

Il regime di inefficacia delle ipoteche giudiziali non si estende all'ipotesi di rinuncia volontaria alla domanda di ammissione alla procedura di concordato preventivo

23 Aprile 2021

Risoluzione del concordato preventivo e ammissibilità del fallimento omisso medio

La Prima Sezione civile della Corte di cassazione ha rimesso al Primo Presidente di valutare l'eventuale assegnazione alle Sezioni Unite della questione di massima di particolare importanza relativa all'ammissibilità del fallimento omisso medio di impresa già ammessa al concordato preventivo

16 Aprile 2021

Il recupero transfrontaliero dei crediti commerciali in ambito fallimentare

Il creditore, in caso di declaratoria del fallimento del proprio debitore, non può ricorrere allo strumento dell'ordinanza europea di sequestro conservativo su conti bancari

7 Aprile 2021

Fallimento: insinuazione al passivo e motivazione del rigetto

Il decreto di rigetto della domanda di insinuazione al passivo che operi un rinvio per relationem alle motivazioni esposte dal curatore fallimentare nel progetto può ritenersi adeguatamente motivato

29 Marzo 2021

Concordato preventivo e spossessamento attenuato

Nel concordato preventivo lo spossessamento del debitore è attenuato in quanto conserva l'amministrazione dei suoi beni e l'esercizio dell'impresa sotto la vigilanza del commissario giudiziale

22 Marzo 2021

Trust liquidatorio e crisi d'impresa

Il trust liquidatorio in funzione solutoria comporta il trasferimento (solo temporaneo) al trustee dei beni da liquidare e la ripartizione del ricavato ai beneficiari a dovuta soddisfazione dei loro crediti

15 Marzo 2021

Concordato preventivo e pagamento del debitor debitoris

Il pagamento effettuato dal debitor debitoris all'esito di un pignoramento presso terzi eseguito in epoca antecedente alla pubblicazione della domanda di concordato preventivo è legittimo ove anche l'ordinanza di assegnazione sia antecedente a detta pubblicazione, quantunque il pagamento sia stato effettuato successivamente

9 Marzo 2021

Rassegna giurisprudenziale in materia di procedure concorsuali

Selezione di massime ufficiali estrapolate da pronunce della Suprema Corte di cassazione dell'anno 2020 in materia di concordato preventivo

5 Marzo 2021

Rassegna giurisprudenziale in materia di procedure concorsuali

Selezione di massime ufficiali estrapolate da pronunce della Suprema Corte di cassazione dell'anno 2020 in materia di fallimento

3 Marzo 2021

L'insinuazione al passivo fallimentare del credito sopravvenuto

L'insinuazione del credito sorto successivamente alla declaratoria del fallimento non può avvenire sine die, ma è soggetta al rispetto di un limite temporale

22 Febbraio 2021

Risoluzione del leasing finanziario e fallimento dell'utilizzatore: quid iuris?

In caso di contratto di leasing finanziario risolto per inadempimento dell'utilizzatore prima della declaratoria del fallimento di quest'ultimo il concedente è tenuto a proporre apposita domanda di insinuazione al passivo e, ove invochi l'applicazione dell'eventuale clausola penale stipulata a suo favore, ha l'onere di offrire al giudice delegato la possibilità di apprezzare se detta penale sia equa ovvero manifestamente eccessiva

15 Febbraio 2021

La gestione del debito concordatario durante la fase pandemica

Il debitore concordatario incolpevolmente inadempiente può ricorrere alla condizione assolutoria della forza maggiore al fine di ottenere la modifica del piano in corso di esecuzione a percentuali di proposta invariate e con mero allungamento dei tempi

1° Febbraio 2021

L'insolvenza ai tempi del Covid-19: sopravvenienza pandemica e rinegoziazione

Le parti di un contratto reso squilibrato dalla pandemia hanno il dovere di rinegoziarne il contenuto per ricondurre le prestazioni all'originario equilibrio

25 Gennaio 2021

La prededucibilità dei crediti nelle procedure concorsuali

La prededuzione attua un meccanismo satisfattorio destinato a regolare tutte le obbligazioni della massa (ovvero sia quelle sorte al suo interno che quelle interferenti con l'amministrazione concorsuale e influenti sugli interessi del ceto creditorio)

18 Gennaio 2021

Fallimento: finanziamento di impresa in stato di decozione e contrarietà al buon costume

È contraria al buon costume e, pertanto, irripetibile la somma di denaro erogata a un'impresa già in stato di decozione che consente all'imprenditore di ritardare la (propria) dichiarazione di fallimento

12 Gennaio 2021

Crisi d'impresa, in vigore le novità introdotte dalla legge n. 159/2020

Dal 4 dicembre 2020 sono in vigore nuove disposizioni in tema di disciplina dei crediti tributari e contributivi nell'ambito delle procedure di gestione della crisi d'impresa finalizzate ad agevolarne la composizione

04 Gennaio 2021

Concordato preventivo e potere di iniziativa del P.M.

Il P.M. è legittimato alla richiesta di declaratoria del fallimento in tutti i casi in cui abbia istituzionalmente appreso la notitia decoctionis

17 Dicembre 2020

Concordato preventivo: decesso del debitore e prosecuzione della procedura

Nel concordato liquidatorio in caso di (sopravvenuto) decesso del debitore la procedura prosegue nei confronti dei suoi eredi o del curatore dell'eredità giacente

3 Dicembre 2020

Fallimento: iniziativa per la declaratoria e legittimazione del fideiussore

Il fideiussore che, escusso dal creditore garantito, non ha provveduto al pagamento del debito non è legittimato a proporre l'istanza per la declaratoria del fallimento del debitore principale

16 Novembre 2020

Fallimento: responsabilità degli amministratori verso i creditori sociali e prescrizione dell'azione

L'azione ex art. 146 L.F. di responsabilità contro gli amministratori è soggetta a prescrizione quinquennale decorrente dal momento di oggettiva percepibilità dell'insufficienza del patrimonio sociale

3 Novembre 2020

Codice della crisi d'impresa e dell'insolvenza: approvato il primo decreto integrativo e correttivo

Nella seduta del 18 ottobre 2020 il Consiglio dei Ministri ha approvato lo schema di decreto legislativo recante disposizioni integrative e correttive al Codice della crisi d'impresa e dell'insolvenza

26 Ottobre 2020

Concordato fallimentare con assuntore e tassazione del decreto di omologa

Il decreto di omologa del concordato fallimentare con terzo assuntore sconta l'imposta di registro proporzionale e non fissa

23 Ottobre 2020

Fallimento: processo interrotto e decorrenza del termine di riassunzione

La Prima sezione civile rinvia alle SU l'individuazione del momento da cui debba aver corso, per la parte fallita, il termine per la riassunzione del giudizio nel caso di interruzione ex articolo 43, co. 3, legge fallimentare

19 Ottobre 2020

Fallimento: espropriazione di crediti presso terzi e declaratoria di fallimento del debitore esecutato

Nell'espropriazione presso terzi il fallimento del debitore esecutato, dichiarato successivamente alla pronuncia dell'ordinanza di cui all'articolo 553 cod. proc. civ., non rende improcedibile la procedura esecutiva

12 Ottobre 2020

Newsletter

Ogni mattina l'aggiornamento puntuale su tutte le novità utili per la tua professione.
Una bussola indispensabile per affrontare serenamente la giornata professionale.