Responsabilità

Colpa medica: il paziente deve dimostrare il nesso causale tra la prestazione e il danno

di Giampaolo Piagnerelli

In breve

Il paziente si era rivolto anche da altri dentisti che hanno reso ancor più complesso la determinazione del quantum del danno

Il paziente che vuole citare in giudizio il dentista per il lavoro mal eseguito deve procedere all'accertamento del nesso causale tra la prestazione professionale e il danno accusato. Lo precisa la Cassazione con ordinanza n. 15108/21. Un soggetto ha proposto opposizione a un decreto ingiuntivo intimatogli dal tribunale di Vicenza in favore di un dentista per l'importo di circa 6mila euro, a titolo di pagamento di prestazioni odontoiatriche.

Il ricorrente ha puntualizzato che le prestazioni non erano...