Professione e Mercato

Compenso avvocato determinato dalla parcella non dal contributo unificato

di Marina Crisafi

È ininfluente la dichiarazione fatta per il pagamento del contributo unificato: per la Cassazione ai fini del compenso conta l'ammontare della parcella

A determinare il valore della lite e, dunque, il compenso dell'avvocato è l'ammontare della parcella non la dichiarazione fatta per il pagamento del contributo unificato. Lo ha affermato la Cassazione (ordinanza n. 19233/2022) accogliendo il ricorso di un legale che mirava a ottenere il rimborso del compenso per le prestazioni professionali svolte a favore di un ex cliente.

La vicenda
Nella vicenda, il tribunale di prime cure rigettava erroneamente la domanda con la quale, a norma dell'articolo...