Penale

Con il filtro rafforzato la giustizia riparativa perde incisività

La giurisprudenza ha sancito la non obbligatorietà dell’avviso alle parti della facoltà di accedere ai programmi e detto no all’impugnabilità dell’ordinanza che nega l’ammissione

Con la decisione della Cassazione, contraria all’impugnabilità dell’ordinanza di diniego di accesso alla giustizia riparativa, si rafforza il filtro all’ammissione ai programmi di riparazione, già fissato dalla giurisprudenza che ha sancito la non obbligatorietà dell’avviso alle parti della facoltà di accedere alla giustizia riparativa.

Peraltro, l’inquadramento sistematico operato dalla Cassazione nella sentenza 6595/2024 appare non del tutto persuasivo laddove nega la natura giurisdizionale all’...