Amministrativo

Consiglio di Stato, dal 1 giugno presidenza italiana Aca-Europe

In breve

Proposta la realizzazione nei prossimi due anni di un glossario di termini giuridici condiviso dalle Alte Corti

Il Consiglio di Stato italiano da oggi è ufficialmente alla guida dell'Associazione che mette in rete le Alte Corti amministrative europee.
L'Italia, ieri, nel corso dell'Assemblea Generale di Lipsia del 31 maggio ha assunto la Presidenza dell'ACA-Europe, dopo tre anni di Presidenza tedesca.
L'Associazione guidata dal Consiglio di Stato italiano punterà a intensificare il dialogo orizzontale tra le Corti europee, per creare uno standard comune europeo di protezione dei diritti di cittadini e imprese, anche nei settori "non armonizzati", facendo leva su strumenti quali gli scambi formativi di giudici, lo sviluppo della piattaforma "Jurifast", banca dati delle principali sentenze emesse dalle Corti amministrative dei paesi membri, nonché il continuo scambio di "best practice" grazie all'organizzazione di seminari tematici. Il primo appuntamento della Presidenza italiana sarà a Fiesole, il 3-4-5 ottobre, presso l'Istituto Universitario Europeo, un luogo simbolico per la storia dell'Unione Europea.
Tra le proposte della presidenza italiana quella - presentata ieri dal Presidente del Consiglio di Stato Filippo Patroni Griffi - di realizzare nei prossimi due anni un glossario di termini giuridici condiviso dalle Alte Corti dei paesi membri dell'Associazione.

Per saperne di piùRiproduzione riservata ©

Newsletter

Ogni mattina l'aggiornamento puntuale su tutte le novità utili per la tua professione.
Una bussola indispensabile per affrontare serenamente la giornata professionale.