Civile

Credito al consumo, la figura del coobbligato tra natura dell'obbligazione e conseguenze

di Rosita Ponticiello, Stefano Bianchini*

Link utili

Tratto da Top24 e Smart24

Secondo giurisprudenza prevalente l'obbligazione del Coobbligato-garante va inquadrata nella fattispecie della fideiussione - Una delle conseguenze più rilevanti nella pratica è l'applicabilità dell'art. 1957 c.c., soprattutto nel caso in cui il contratto originario abbia subito delle variazioni sotto il profilo della durata temporale e dunque una rinegoziazione del debito che ha incrementato il termine ultimo di scadenza dell'obbligazione

Premessa

Una questione di notevole rilevanza sia giuridica sia pratica riguarda la figura del c.d. coobbligato-garante nei contratti di credito al consumo: questo perché, nella fase patologica del rapporto (inadempimento totale o parziale del debitore), a tale soggetto è richiesto il pagamento dell'intero importo finanziato, assimilandolo alla figura del debitore-beneficiario del finanziamento

Natura dell'obbligazione assunta dall'obbligato-garante

Va precisato che, a livello terminologico, già il creditore, sia esso istituto bancario o finanziaria, distingue la...