Lavoro

Dimensione dell'azienda e giustificato motivo di licenziamento, onere probatorio in capo al datore di lavoro

di Francesco Giglioni

L'assolvimento dell'onere consente l'applicabilità al licenziamento illegittimo del solo risarcimento pecuniario

Contenuto esclusivo Norme & Tributi Plus

Con sentenza n. 38029 pubblicata in data 29.12.2022 , la Corte Suprema di Cassazione, Sez. Lavoro, ha ribadito che, nel riparto dell'onere probatorio, spetta al datore di lavoro, e non al lavoratore, provare le dimensioni dell'impresa o il giustificato motivo del licenziamento.

Nella fattispecie all'esame della Corte, la lavoratrice aveva impugnato il licenziamento intimatole dall'Azienda per mancato superamento della prova.

Nel ricorso introduttivo, la lavoratrice aveva allegato il fatto del ...