Civile

Diritto all’oblio, danno da risarcire se la notizia non viene cancellata

La Cassazione si pronuncia sul caso di un uomo di cui un giornale aveva parlato perché condannato, ma non aveva rimosso la notizia dopo l’assoluzione

di Selene Pascasi

Danni risarcibili a chi, finito sul giornale perché condannato e poi assolto, non si sia visto aggiornare la notizia. Il diritto all’oblio, infatti, può essere compresso a favore del diritto di cronaca solo in alcune situazioni, tra cui l’interesse pubblico e attuale alla diffusione del fatto. Lo scrive la Corte di cassazione con l’ordinanza 3013 del 1° febbraio 2024.

Ad aprire la questione è la decisione di un uomo, in prima battuta ritenuto colpevole dei reati contestati e di seguito scagionato, ...