Famiglia

Divorzi, assegno all’ex con prove forti

di Valentina Maglione e Giorgio Vaccaro

Link utili

Tratto da Plusplus24 e Smart24

In breve

Sostegno non automatico: la parte non autosufficiente che è stata a casa durante il matrimonio deve dimostrare il contributo dato alla vita comune (contano durata e età). Non bastano, da soli, lo squilibrio economico e di redditi

Attenzione a rinunciare al lavoro fuori casa e a un reddito proprio per occuparsi della famiglia. Se poi la relazione con il coniuge va in crisi e il matrimonio finisce non è scontato che dall’ex venga un aiuto economico. Né è automatico ottenerlo rivolgendosi al giudice, anche se il divario di reddito e patrimonio tra marito e moglie è evidente. Anzi: per avere l’assegno di divorzio, il contributo che l’ex più povero ha dato alla conduzione della vita familiare va dimostrato.

È uno degli effetti ...