Penale

Evita l'omicidio il naturopata che "cura" il cancro con la dieta

Francesco Machina Grifeo

L'ignoranza del naturopata in materia medica lo salva in corner dalla condanna per omicidio volontario per aver curato con fanghi e diete una donna malata di cancro. È scattato infatti il diverso e molto meno grave reato di aver cagionato la «morte come conseguenza di altro delitto» - l'esercizio abusivo della professione -, per un uomo che «proprio in ragione dell'orientamento culturale seguito» non si sarebbe accorto della gravità della situazione, ritenendo «la naturopatia alternativa alla medicina...