Amministrativo

Facebook, se il dato è utilizzato a fini commerciali il servizio non può definirsi "gratuito"

di Giulia Maria Amato*

Link utili

Tratto da Plusplus24 e Smart24

In breve

Uso dei dati degli utenti a fini commerciali: per il Consiglio di Stato tale attività soggiace anche alla disciplina consumeristica in tema di pratiche commerciali scorrette


Con la sentenza in commento (Sez. VI, n. 2631 del 29 marzo 2021), il Consiglio di Stato ha chiarito che, sebbene non sia formalmente previsto un prezzo per l'iscrizione ad un social network, il servizio offerto dal proprietario della piattaforma non può comunque qualificarsi come gratuito quando i dati forniti dall'utente al momento della creazione dell'account vengano messi a disposizione di terzi a fini commerciali.

In tale ipotesi si realizza un coinvolgimento degli interessi economici degli utenti...