Società

Fallimento: espropriazione di crediti presso terzi e declaratoria di fallimento del debitore esecutato

Rossana Mininno *

Link utili

Tratto da Plusplus24 e Smart24

In breve

Nell'espropriazione presso terzi il fallimento del debitore esecutato, dichiarato successivamente alla pronuncia dell'ordinanza di cui all'articolo 553 cod. proc. civ., non rende improcedibile la procedura esecutiva


Con la sentenza n. 10820 pubblicata in data 5 giugno 2020 la Terza Sezione civile della Suprema Corte di cassazione ha chiarito gli effetti riconducibili alla declaratoria di fallimento del debitore esecutato intervenuta in epoca successiva all'assegnazione di crediti disposta all'esito dell'espropriazione mobiliare presso terzi.

I Supremi Giudici hanno affermato che nell'espropriazione presso terzi il fallimento del debitore esecutato, dichiarato successivamente alla pronuncia dell'ordinanza...