Giustizia

Femminicidi, Nordio punta sull' Osservatorio permanente sull'efficacia della norme in tema di violenza di genere e domestica

"Perché si ripetono ancora così tanti femminicidi, nonostante gli sforzi per contrastarli? La violenza di genere è una piaga e una vergogna per ciascuno di noi. Come Ministro della Giustizia, è mio dovere interrogarmi sull'efficacia delle norme esistenti e sulla loro concreta applicazione. Un contributo arriverà dall'Osservatorio permanente, creato al Ministero con un obiettivo soprattutto: contribuire alla prevenzione dei reati, come chiede la Convenzione di Istanbul. Sarà uno strumento prezioso, per far emergere criticità, buone prassi e modelli organizzativi diffusi negli Uffici giudiziari".
Alla vigilia della giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, il Ministro della Giustizia, Carlo Nordio, pone l'attenzione sull'"Osservatorio permanente sull'efficacia delle norme in tema di violenza di genere e domestica", istituito in via Arenula. A presiederlo, Maria Rosaria Covelli, capo dell'Ispettorato Generale del Ministero; tra i componenti, per il Ministero della Giustizia, il Capo di Gabinetto, il Capo dell'Ufficio Legislativo; i Capi e vice Capi dei Dipartimenti del Ministero; e poi rappresentanti della Corte di Cassazione e della Procura Generale presso la Corte di Cassazione, e ancora altri magistrati, avvocati, docenti universitari e altre figure professionali, che da prospettive diverse approfondiscono il tema. Compito di questo gruppo di lavoro – che avrà un dialogo costante con il Consiglio superiore della magistratura e la Scuola superiore della magistratura - è creare un'interlocuzione proficua con gli Uffici giudiziari, per monitorare il fenomeno della violenza di genere anche attraverso l'estrazione di dati giudiziari e statistici, per proporre soluzioni alle eventuali criticità riscontrate e formulare, ove necessario, proposte normative volte ad una sempre maggiore consapevolezza degli strumenti idonei a contrastare validamente il fenomeno. "La cronaca quotidiana ci conferma drammaticamente che troppo spesso le norme da sole non bastano ad evitare una escalation di violenza fino al femminicidio, ma capire se e cosa non funziona è il nostro obiettivo e il nostro dovere", commenta il ministro della Giustizia, Carlo Nordio.

Per saperne di piùRiproduzione riservata ©