Professione e Mercato

Il regista dell’innovazione nelle law firm

di Chiara Bussi

In gergo si chiama «Cino». Sta per «chief innovation officer» ed è il regista dell’innovazione a tutto tondo negli studi legali. Nella realtà internazionale esiste da circa cinque anni e da un paio sta facendo capolino anche da noi, nelle sedi delle grandi law firm globali o negli studi italiani di grandi (e piccole) dimensioni.

Se i suoi segni particolari sono l’età tendenzialmente giovane e la competenza tecnologica, ciascuno declina questo ruolo in modo diverso a seconda delle esigenze. Con l’obiettivo...