Professione e Mercato

Il ROI nel dipartimento legale in-house: il GC come value creator

di Alessandro Del Bono, Annalisa Olivieri e Francesco Raia*

In breve

I dipartimenti legali in-house operano in un contesto più complesso rispetto al passato e la creazione di valore da parte di un dipartimento legale è ormai un dato assodato. Tuttavia, dal momento che il valore esiste, diventa fondamentale trovare il miglior modo di misurarlo, per poterlo poi adeguatamente comunicare.

I General Counsel erano risk mitigator, si sono evoluti in business partner e adesso viene loro chiesto di diventare value creator.

I dipartimenti legali in-house operano in un contesto più complesso rispetto al passato e la creazione di valore da parte di un dipartimento legale è ormai un dato assodato. Tuttavia, dal momento che il valore esiste, diventa fondamentale trovare il miglior modo di misurarlo, per poterlo poi adeguatamente comunicare.

Il ROI (Return On Investment) può rivelarsi un buon indicatore per esprimere un giudizio sulla gestione del dipartimento legale, in quanto è fortemente correlato alle scelte manageriali: migliori saranno le decisioni, migliore sarà il tasso di ritorno del capitale investito.

Mediante il calcolo di un ROI dedicato, il dipartimento legale può:

Diventare centro di profitto con obiettivi di generazione di ricavi;

Mostrare il contributo alla strategia dell'organizzazione;

Valutare le scelte organizzative analizzando il processo di creazione del valore;

Valutare gli investimenti tramite analisi preventive dei ritorni attesi;

Per impostare in maniera appropriata il calcolo del ROI, è necessario partire dagli obiettivi dell'organizzazione e dalle aspettative che essa ripone negli output del suo dipartimento legale.

A seconda degli obiettivi perseguiti, cambiano le modalità di misurazione del valore. Ad esempio:

Ottimizzazione Operations = con riferimento ai servizi erogati, Il valore verrà creato aumentandone l'efficienza e tramite una corretta strategia di sourcing (studio legale tradizionale, ALSP, shared service center, ecc.). I ricavi generati dal dipartimento saranno il numero di servizi erogati moltiplicati per un prezzo di mercato di riferimento.

Mitigazione dei Rischi = in fase di definizione del piano industriale, il GC dovrà identificare tutti i potenziali rischi legali e porre in essere le attività necessarie a mitigarli, negoziando con l'alta dirigenza livelli di rischio accettabile e il budget necessario per la mitigazione. Il valore apportato sarà l'ammontare economico del rischio evitato (il cui calcolo richiede un'analisi ad hoc).

Incremento Value Proposition = in quest'ottica, il contributo del dipartimento legale dovrebbe essere finalizzato a ottenere un vantaggio nel prodotto o servizio tale da farlo percepire come migliore rispetto a quelli della concorrenza. Il relativo aumento della quota di mercato rappresenta il valore apportato dall'ufficio legale.

Chiaramente l'esercizio non è banale: il calcolo del ROI è l'ultima fase di un articolato processo di analisi e decisioni relative alla strategia del dipartimento legale e dell'organizzazione aziendale. Tuttavia, tale approccio gestionale data-driven comporta l'aumento di strategicità del ruolo del dipartimento legale: la percezione del dipartimento legale può passare da quella di "mero" referente per questioni legali a quella di vero e proprio value creator.

*a cura di Alessandro Del Bono, Managing Associate Deloitte Legal, Annalisa Olivieri, Avvocato Deloitte Legal e Francesco Raia, Data Analyst Deloitte Legal

Per saperne di piùRiproduzione riservata ©