Immobili

Il venditore paga i lavori deliberati prima del rogito

di Angelo Busani

In breve

Per la Cassazione le spese di ristrutturazione restano in capo al vecchio proprietario: non conta che le opere siano state realizzate anche in parte dopo il contratto

I lavori di manutenzione straordinaria dell’edificio condominiale devono essere pagati dal soggetto che era proprietario dell’appartamento al momento in cui i lavori vennero deliberati; pertanto, in caso di compravendita di un appartamento condominiale posteriore a detta deliberazione, se i lavori vengano eseguiti e pagati dopo la stipula del contratto di compravendita, se ne deve far carico il venditore.

È quanto deciso dalla Cassazione nell’ordinanza n. 11199 del 28 aprile 2021.

La decisione
Secondo...