Esperto RispondeResponsabilità

IL VERBALE VA SCRITTO DURANTE L'ASSEMBLEA

La domanda

Facendo riferimento ai tempi di consegna del verbale di un'assemblea condominiale, se la legge non prevede un termine entro il quale deve essere inviata copia del verbale ai condomini assenti, prevede, secondo l’articolo 1137, dei termini perentori per l’impugnazione: trenta giorni, decorrenti dalla data della deliberazione per i dissenzienti o astenuti e dalla data di comunicazione della delibera per gli assenti. Spesso l’amministratore, verbalizzante, prende appunti per redigere il verbale in una fase successiva. Spesso non è neppure tempestivo, per cui un condomino presente non è in grado di impugnare nei termini di legge quanto verbalizzato. Se nel verbale mancano o sono riportati in modo errato gli interventi dei partecipanti, che cosa si può fare?

Fra gli adempimenti a carico dell’amministratore vi è anche quello dell’invio del verbale che si evince indirettamente dal comma 2 dell’articolo 1137 del Codice civile, in quanto il termine di trenta giorni per l’impugnazione decorre per gli assenti dal momento della comunicazione per la quale non è previsto un termine, ma che secondo la diligenza del mandatario ex articolo 1710 con cui deve operare l’amministratore del condominio, richiede la massima tempestività.Per ciò che concerne la redazione...