Amministrativo

Illegittimo escludere una candidata dal concorso per allievi finanzieri in stato di gravidanza

di Simona Gatti

Lo stato di gravidanza non può rappresentare un ostacolo o motivo di discriminazione nell'ambito dei rapporti lavorativi e se il momentaneo impedimento si trasforma in definitiva esclusione decade il principio di uguaglianza sostanziale tra i candidati

Illegittimo escludere una candidata dal concorso per allievi finanzieri perché in stato di gravidanza. Lo ha stabilito il Consiglio di Stato in seconda sezione con la sentenza n. 8578 depositata il 24 dicembre scorso.
Palazzo Spada ha bocciato l'operato del Comando Generale della Guardia di Finanza perché l'esonero dalla procedura di reclutamento della concorrente contrasta sia con il quadro normativo di riferimento sia con i principi della giurisprudenza, volti a evitare ogni forma di discriminazione...