Amministrativo

La clausola che prevede una “doppia” consegna della domanda di partecipazione al concorso è illegittima

Nel caso esaminato dal tar Liguria il candidata doveva usare la procedura telematica e poi anche consegnare la stessa domanda tramite Pec e o raccomandata

di Pietro Verna

E’ illegittima, poiché costituisce un irragionevole aggravio del procedimento, la clausola del bando di concorso che prevede che la domanda di partecipazione debba essere presentata “tramite procedura telematica” e successivamente consegnata brevi manu oppure inviata mediante raccomandata con avviso di ricevimento o posta elettronica certificata, pena l’esclusione del candidato. In caso contrario, si violerebbero i canoni fondamentali dell’agire amministrativo affermati dal comma 2 della legge n. ...