Civile

La modifica del riparto delle spese condominiali è valida se c'è unanimità anche con un consenso successivo

di Paola Rossi

La delibera modificativa era stata adottata da tutti i partecipanti all'assemblea e poi vi aderiva l'unico condomino assente

La convenzione sul riparto delle spese condominiali inserita nel regolamento può essere modificata all'unanimità dai partecipanti al condominio e per la sua validità si applicano le regole negoziali. Per cui una nuova delibera modificativa delle regole di riparto adottata in assemblea dall'unanimità dei presenti - ma in assenza di un condomino che poi vi aderisce espressamente - è pienamente valida ed opponibile ai terzi.

La Corte di cassazione con la sentenza n. 21086/2022 ha perciò affermato il ...