Penale

La riforma penale arretra su patteggiamento e giudizio abbreviato

di Valentina Maglione e Bianca Lucia Mazzei

In breve

Gli emendamenti del Governo incentivano i riti speciali ma con meno coraggio rispetto alle proposte della commissione

La riforma penale del Governo fa un passo indietro sui riti alternativi al giudizio ordinario. Gli emendamenti approvati dal Consiglio dei ministri e presentati alla commissione Giustizia della Camera provano infatti ad aumentare l’appeal del patteggiamento e del giudizio abbreviato ma perdono alcune delle misure più incisive proposte dalla commissione di studio voluta dalla ministra Marta Cartabia e presieduta da Giorgio Lattanzi.

Eppure il potenziamento dei riti speciali, oggi poco usati, è fondamentale...