Penale

"Motivazione rafforzata" se il giudice di appello riforma la pronuncia assolutoria di primo grado

di Giuseppe Amato

Quando il giudice di appello riforma la pronuncia assolutoria del primo grado è richiesta l'adozione della cosiddetta "motivazione rafforzata", consistente, spiega la Cassazione con la sentenza 23594/2020, nella compiuta indicazione delle ragioni per cui una determinata prova assume una valenza dimostrativa completamente diversa rispetto a quella ritenuta dal giudice di primo grado, nonché in un apparato giustificativo che dia conto degli specifici passaggi logici relativi alla disamina delle questioni...