Responsabilità

Nel danno da risarcire accessori e aumenti oltre allo stipendio fisso

di Antonio Serpetti di Querciara

Il risarcimento del danno patrimoniale subito dalla vittima di un sinistro stradale, che, a seguito delle lesioni, viene demansionata, deve comprendere non solo la componente fissa della retribuzione perduta ma anche gli accessori e i probabili aumenti di stipendio futuri. Lo ha stabilito la Cassazione che, con l’ordinanza 1607 pubblicata il 16 gennaio 2024, ha accolto il ricorso presentato da un ex macchinista delle ferrovie che, in seguito ai postumi del sinistro, fu assegnato a mansioni impiegatizie...