Professione e Mercato

Nessun conflitto di interessi se l'avvocato condivide lo studio col collega di controparte

di Marina Crisafi

Non basta la mera condivisione dei locali con il legale di controparte ai fini del conflitto di interessi. Il CNF annulla la sospensione all'avvocato

Contenuto esclusivo Norme & Tributi Plus

Ai fini del conflitto di interessi non è sufficiente la mera condivisione dei locali con il legale di controparte. È quanto ha sentenziato il Consiglio Nazionale Forense (decisione n. 22/2022) annullando la sanzione della sospensione dall'esercizio della professione per due mesi comminata nei confronti di un avvocato.

La vicenda
Nel caso di specie, il Consiglio territoriale aveva comminato la sanzione della sospensione dall'esercizio della professione per mesi due all'avvocato che aveva assistito...