Penale

"Nessun obbligo di dire la verità nell'autocertificazione": nemo tenetur se detegere

di Andrea Orabona*

In breve

La sentenza milanese costituisce un importante precedente in materia anche in considerazione dell'ulteriore motivazione resa dal GUP


Lo scorso 25 marzo 2021, il Giudice per l'Udienza Preliminare milanese ha pienamente assolto "perché il fatto non sussiste" il 24enne che - fermato durante il primo lockdown per un controllo alla stazione di Milano/Cadorna - aveva intenzionalmente dichiarato il falso nell'autocertificazione, adducendo la sussistenza di "comprovate esigenze lavorative" successivamente smentite da alcune verifiche effettuate dalle Forze dell'Ordine.

In particolare il G.U.P. di Milano, accogliendo la richiesta di assoluzione...