SpecialiProfessione e Mercato

Osservatorio passaggio generazionale


Rubrica a cura di Domenico Capone, Head of Wealth Planning and Business Development di UBS Wealth Management in Italia

Le holding di famiglia come strumento di riorganizzazione in vista del ricambio generazionale

Le operazioni di conferimento di partecipazioni in holding godono di un regime fiscale agevolato attraverso il meccanismo c.d. di "realizzo controllato". I conferimenti non sono di per sé soggetti ad un regime di neutralità fiscale ma il corrispettivo delle quote ricevute in cambio dal soggetto conferente è valutato, ai fini della determinazione del suo reddito, in base alla corrispondente quota dell'aumento del patrimonio netto della società conferitaria.

19 marzo 2021


Passaggio generazionale di aziende e partecipazioni sociali in regime di esenzione

L'agevolazione in commento ha l'obiettivo dichiarato di favorire il passaggio generazionale delle imprese di famiglia, come sottolineato in più occasioni sia dall'Amministrazione finanziaria sia dalla Commissione studi tributari del Consiglio Nazionale del Notariato. Di recente ritenuta eccessivamente ampia dalla Consulta che ha comunque riconosciuto come "il pagamento delle imposte di successione o di donazione rischia di mettere in pericolo l'equilibrio finanziario dell'impresa e quindi la sua sopravvivenza"

8 marzo 2021


Il patto di famiglia nel passaggio generazionale delle imprese familiari

Il contesto economico del nostro Paese è caratterizzato e sostenuto in larga parte dalle imprese familiari, componente essenziale della struttura produttiva nazionale. Il nostro ordinamento ha provato a recepire la centralità delle imprese familiari, attraverso la previsione di istituti e di regimi giuridici volti a favorire i passaggi generazionali aziendali e a garantire la continuità e la crescita delle attività imprenditoriali. Uno di questi istituti è il patto di famiglia

19 Febbraio 2021


Donazioni e successioni: abrogazione del "coacervo" e impatti sulle franchigie di esenzione

In due recenti ordinanze la Cassazione ha confermato l'orientamento secondo cui la normativa del coacervo sarebbe stata abrogata implicitamente dalla legge 342/2000 che ha sostituito il sistema di aliquote progressive con quello attualmente in vigore di aliquote fisse. Questo orientamento non è stato ancora recepito formalmente dall'Agenzia delle Entrate

3 Febbraio 2021