Società

Parte la riforma del Codice della proprietà industriale

di Federico Fusco

Il Consiglio dei ministri ha approvato lo scorso 6 aprile il disegno di legge di revisione del Codice della proprietà industriale (Dlgs 10 febbraio 2005, n. 30, “Cpi”), ora sottoposto al vaglio del Parlamento, che punta a rafforzare gli strumenti a difesa dei diritti di proprietà industriale e la competitività tecnologica e digitale delle imprese e dei centri di ricerca nazionali, incentivando gli investimenti e il trasferimento tecnologico delle invenzioni dal mondo della ricerca a quello produttivo...