Società

Per il decreto 231 sindaci uguali agli amministratori

La Cassazione chiarisce il perimetro del controllo <span style="font-family: inherit; font-size: 1.25rem;">di fatto sulla società. Esclusa in questo caso la funzione esimente dei modelli organizzativi</span>

di Giovanni Negri

La Cassazione estende la nozione di controllo societario, con l’effetto di allargare l’area delle possibili contestazioni alle imprese per violazioni del decreto 231. È questa la conseguenza della sentenza n. 3211 della Quinta sezione penale, per la quale «la nozione di controllo di cui all’articolo 5 decreto legislativo 8 giugno 2001, n. 231, non coincide con quella di controllo della società delineata dall’articolo 2359 Codice civile, ma ricomprende anche l’attività di vigilanza o, comunque, di...