Penale

Permessi premio, ammissibilità più ampia

di Giovanni Negri

Link utili

Tratto da Plusplus24 e Smart24

La Cassazione inizia a fissare le condizioni per il riconoscimento dei permessi premio dopo la caduta del divieto assoluto per i detenuti non collaboranti condannati all’ergastolo per reati di mafia. La Prima sezione penale, infatti, sentenza n. 33743, ha affermato che, per l’ammissibilità della domanda di permesso premio avanzata dal detenuto non collaborante, dopo la sentenza della Corte Costituzionale n. 253 del 2019, è sufficiente l’allegazione di elementi di fatto che, anche solo in chiave logica...